Page 9 - Quaderno delle semine 2021 | Agri-Pet
P. 9

 Spazio al piccante
Quando pensiamo agli ortaggi piccanti, la mente va subito agli inevitabili peperoncini, ma ci sono tantissime altre piante che non sono da meno. Tra gli altri aspetti, sono facili da coltivare e non necessitano di particolari cure. Eccone tre.
Ravanelli. Le radici, soprattutto delle varietà rosse, sono dotate di una eccellente piccantezza.
Crescione di terra (ma anche quello d'acqua). Le foglie sono fantastiche per dare a un piatto freddo quel pizzicore che stimola il palato senza essere invadente.
Tra le aromatiche...
Santoreggia (Satureja montana repandens). Le foglie ricordano il timo, ma presentano una punta di pic- cante adatta per carni e pesci
Pepe di Sichuan (Xanthoxylum piperitum). Un ar- busto esotico della famiglia delle Rutaceae (agrumi), le cui bacche sia verdi che mature, una volta fatte seccare, sono particolarmente piccanti.
La curiosità
Mangiare piccante non solo fa bene alla salute ma aiuterebbe a vivere più a lungo. Tra chi mangia piccante 6-7 giorni a settimana il rischio di mortalità scende del 14% rispetto a chi lo fa meno di una volta a settimana. A questa conclusione è giunto un gruppo di ricercatori cinesi in un lavoro pubblicato sul British Medical Journal. Tra il consumo di cibi e spezie piccanti
e il tasso di mortalità ci sarebbe un’associazione inversa: all’aumentare
del primo diminuirebbe il secondo. Un’associazione ancora più forte in quelli che non bevono alcolici e che è stata osservata anche per precise patologie mortali come cancro, malattie respiratorie e coronaropatie. Lo studio
ha preso in esame i dati di quasi 490 mila persone di età compresa fra
30 e 79 anni raccolti nella China Kadoorie Biobank e ha escluso quegli individui che avevano alle spalle una storia
di tumori o di malattie cardiache.





















































































   7   8   9   10   11